Tel. 0544 33102
Via Romolo Ricci 29  - Consegna a domicilio  | Orario apertura 18:00 / 22:30

Frank PizzNon ho molte cose da dire riguardanti il percorso della mia vita. Poche cose.. ricordo di avere imparato il mio lavoro di pizzaiolo presso mio nonno che gestiva una pizzeria a Torre a mare, un paesino in provincia di Bari, insieme al mio fratello gemello Nicola, avremo avuto 7/8 anni al massimo! Oltre il ricordo del tanto tanto lavoro, quello più strano è stato quello di lavorare su due barattoloni di pelati non potendo arrivare al banco. Il tempo passa e ormai quindicenni eravamo richiesti nelle pizzerie DOC nel centro di Bari, lasciamo il nonno per migliorare il nostro portamonete. Gran successo entrambi! Per 4/5 anni cambiando al miglior offerente.. ristoranti di primo ordine! Lavorando con gente di prestigio fra cantanti, attori, persone di un certo nome, locali situati sotto Teatro Petruzzelli, Piccini, Circolo velico, Circolo Tennis. Finito il militare..decisi di andare nella mia amata Rimini..cerca qui cerca lì trovo lavoro a marina di Ravenna alle “Torri” ristorante ancora attivo. All’epoca 1976 le pizzerie erano pochissime, ci misi tutto il mio saper fare conquistando le simpatie dei clienti, capii che era fatta era diventata la mia nuova città di vita...

Passano ancora gli anni e lavorando in qua e in làma sempre con l’avidità del miglior offerente!!! Aprono un locale a Ravenna proprio sotto il Teatro Alighieri, la “Vecchia Ravenna”, faccio l’apertura.. successo grandioso, il mio impasto trionfa!! Grazie all’ambiente che mi circondava vedo facce come Ranieri, Fracci, Proietti, Sama, Gardini, Ferruzzi.. ormai camminavo sulle nuvole per un loro sorriso o complimento per il buon prodotto che preparavo. Purtroppo finisce quell’avventura , il locale viene rilevato da una Banca, mi ritrovo quindi nelle pizzerie che aprivano una dietro l’altra per il sicuro business..i numeri delle pizze erano elevati.. si facevano 200 pizze nei giorni più scarsi, infine trionfava il pizzaiolo più conosciuto. Le pizzerie erano tutte uguali sia per il servizio al tavolo che per quello d’asporto, parecchie volte facevo 200 pizze al tavolo e 300 da portare a casa.. Fù li che mi venne l’idea della pizzeria EXPORT.. dovevo solo mettere qualche soldino da parte.... Nel 1985 lavoravo nel ristorante “I figli del Capitano”, guadagnavo bene… all’improvviso proposta a Milano Marittima all’ancora rinomato “Notte e dì”.. stipendio altissimo, quindi accetto per poter mettere in atto la mia grandissima idea..

Il FRANKPIZZ.. ancora funzionante nella direzione di mio figlio Christian. I primi tempi sono stati duri con i debiti dell’attività e l’investimento della casa.. avevo sempre la testa giù al lavoro, ma all’epoca ero d’acciaio.. riuscivo anche a trovare tempo per partire e fare qualche gara di pizza e a far parte nella squadra acrobatica. Tanti successi, vincendo quasi tutto, campionato regionale, italiano, europeo, e mondiale, gareggiando anche in America!! Finalmente tutti i tasselli del mosaico s’incastrano perfettamente al loro posto.. Ora comincio ad avere più anni, i figli diventano giovani e mi seguono nel lavoro, ormai un pò stanco mi sono fermato, diminuendo il peso del lavoro affidandomi al loro aiuto.. Quasi stanco di fare pizze cerco di inventarmi un nuovo lavoro più antico che tecnologico, facendo e proponendo quello che io facevo da ragazzino: i panzerotti! calzoni fritti con lo stesso impasto della pizza. Con attrezzi da lavoro ambulanti, girando sagre,feste, discoteche e stabilimenti balneari, non ottenendo lo stesso successo della pizza. Allora, un pò cocciuto nelle mie cose continuerò fino a che non rimarrò soddisfatto del mio operato. Attualmente ho 58 anni fisicamente più stanco che acciaccato faccio qualcosa ogni tanto, sperando di avere e avviare qualche nuova iniziativa, aiutato dai miei figli…!

Ciao FrankPizz...

Related Post